venerdì 2 novembre 2012

Taraxacum officinale


 Questo primo post inaugura una sezione del blog che chiamerò ''Il giardino dei semplici''

« Un Luogo Pubblico, dove... si coltivassero le piante native di climi e paesi differentissimi, affinché i giovini Studenti, le potessero in breve spazio di luogo, con facilità e prestezza imparare a riconoscere. »

(Luca Ghini, 1543 - frase citata sulla medaglia commemorativa per i 460 anni dalla fondazione del Giardino dei Semplici)
 Fin dal medioevo i "semplici" (varietà vegetali con virtù medicamentose) si coltivavano in vari orti cittadini. La parola semplici deriva dal latino medioevale medicamentum o medicina simplex usata per definire le erbe medicinali. Inizialmente aveva il nome di Horto dei semplici. 
Il primo orto botanico del mondo occidentale sorse a Salerno, ad opera di Matteo Silvatico, insigne medico della Scuola salernitana, tra il tredicesimo ed il quattordicesimo secolo. Egli si distinse come profondo conoscitore di piante per la produzione di medicamenti.

 Qui vorrei creare dei brevi post in cui troverete la foto di una pianta officinale e in breve una descrizione dell'attività fitoterapica della stessa.
Logicamente, prima di assumere qualsiasi erba è necessario rivolgersi ad un erborista, per evitare interazione pericolose con i farmaci o sgradevoli effetti collaterali!!
La frase '' Sono erbe, non possono fare male!'' l'ho sentita troppe volte e non c'è niente di più sbagliato!

Allora iniziamo con il Tarassaco, volgarmente chiamato ''piscialetto''.
Appartiene alla famiglia delle Compositae ( la stessa delle margherite) e, in erboristeria, vengono usate le radici.
Ha un sapore molto amaro e si utilizza principalmente come depurativo, grazie alla sua azione coleretica e colagoga.
Il tarassaco si può assumere come tintura madre, opercoli o tisana, nella quale sarebbe preferibile associare altre piante ad azione sinergica.




Spero che questi post siano per voi interessanti e non noiosi.
Buon pomeriggio a tutti! 
Erika!














2 commenti:

Mammatrafficona ha detto...

Il tarassaco è una delle mie erbe preferite! Ci faccio il miele, le tisane, i boccioli sotto sale, una salsina da aperitivo, lo mangio soprattutto in insalata... Appena riuscirò a provare a fare il caffè con la radice potrò dire che ci faccio un menù completo dall'antipasto al caffè!

erika fabbri ha detto...

interessante i boccioli sotto sale!! mai provati!! io mi limito alla tisana con le radici!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...